Libertà e omofobia, in U.S.A. e in Italia

La congrega degli omosessuali è veramente potente, in tutto il mondo, anche se l’ultimo episodio ci arriva dagli U.S.A., dove la lesbica dichiarata Annise Parker, sindaco di Houston, ha in corso una strenua battaglia per ottenere che ad una commissione del comune venga conferito il diritto di esaminare in via previa i sermoni che i responsabili delle varie confessioni religiose abbiano in programma di pronunciare. Congiunto con il fine dichiarato di espungere dalle omelie qualunque rischio di proposizioni anti omofobe, è presente nell’iniziativa la volontà di controllare l’orientamento politico delle chiese.

Si tratta, con estrema chiarezza, di un provvedimento certamente contrario alla Costituzione degli Stati Uniti, perché costituisce una flagrante violazione del Primo Emendamento, stabilito a tutela della libertà di religione e della religione, oltre che, più in generale, della libertà di parola.

Spero che le iniziative giudiziarie tendenti a bloccare l’iniziativa criminale del sindaco vengano coronate da un pieno successo: se le intenzioni della Parker arrivassero a compimento, i cittadini di Houston vedrebbero duramente colpita la loro libertà. Esattamente come succederebbe a tutti gli italiani se diventasse legge la proposta di legge contro l’omofobia giacente in Parlamento: chi di questo atto gravissimo si rendesse responsabile ne porterebbe la responsabilità di fronte al popolo italiano e alla storia. Non parlo della loro coscienza, che è evidentemente anestetizzata.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...