La madre dei cretini è sempre incinta – n. 8

Un deputato del Movimento Cinque Stelle, del quale è inutile ricordare il nome, che non interessa nessuno, ha presentato un esposto alla Procura della Repubblica di Roma chiedendo l’apertura di un procedimento contro Matteo Renzi, Silvio Berlusconi e loro eventuali complici per aver stipulato il cosiddetto Patto del Nazareno, chiedendo addirittura il sequestro dell’eventuale documento fisico, firmato dai contraenti, che ne comprovi l’illiceità penale. All’esposto si sono associati altri due signori con atti politici. Non nominerò neanche loro.

Due considerazioni, brevi perché neanche un pensionato come me ha tempo da perdere per queste fesserie.

Prima: credo che solo un demente possa credere all’esistenza del testo scritto di un accordo politico, che potrebbe essere stato firmato solo da altri dementi. Ora, comunque si giudichino Matteo Renzi e Silvio Berlusconi, qualunque qualificativo può essergli affibbiato, ma il meno probabilmente veritiero mi sembra proprio quello di “dementi”.

Seconda: dacché mondo è mondo, politici hanno sempre stipulato accordi riservati: basterà ricordare quello sottoscritto da Caio Giulio Cesare, Gneo Pompeo Magno e Marco Licinio Crasso nel 60 a.C., oltre duemila anni fa, passato alla storia come Primo Triumvirato. Ogni trattativa politica, se ha successo, comporta un accordo, normalmente non scritto e non pubblico. Se è reato il Patto del Nazareno, è ugualmente reato l’accordo tra Renzi e M5S determinante per l’elezione di un giudice costituzionale e di un membro del CSM.

Considerazione finale: questo tipo di comportamento mi fa ritenere che i parlamentari che ne sono autori abbiano tempo da perdere e da far perdere; e che non conoscano né il Codice Penale, né la prassi parlamentare, né il senso comune; e che non posseggano neanche quel minimo di capacità autocritica che consente agli uomini dabbene di astenersi dal parlare o scrivere in modo ignorante di questioni delle quali non conoscono le regole.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...