L’omissione è peccato, ma è ancora un reato?

All’inizio dello scorso dicembre scattò l’operazione “Mondo di mezzo”, che aveva l’obiettivo dichiarato di smantellare l’organizzazione che, utilizzando metodi mafiosi e tramite l’attività di varie strutture e personaggi, da molti anni svolgeva la sua attività illecita avendo come punto di riferimento alcuni dei centri di attività del Comune di Roma. Perno principale di questa attività era la Cooperativa 29 giugno, iscritta alla holding comunista Lega, ma comprendeva al suo interno diversi esponenti dell’estremismo di destra; il gruppo operativo era strutturato secondo una gerarchia stretta, che aveva nell’accoppiata Carminati – Bussi il suo vertice, e comprendeva livelli organizzativi ed esecutivi ben organizzati; ma la vera ricchezza dell’organizzazione era il lungo elenco di contatti costruiti per comune militanza eversiva nelle formazioni estremiste dei due versanti, o per corruzione, o in cambio di sostegno politico-elettorale. Utilizzando questi contatti il gruppo delinquenziale arrivava a mettere le mani su affari assai lucrosi, che a quanto se ne sa finora fornivano al sistema un reddito di centinaia di milioni l’anno.

Uno schema collaudato in centinaia di altre situazioni, in questo devastato Paese (provate a vincere un appalto in Toscana o in Emilia o nel Lazio senza essere compagni); peraltro un sistema del quale chiunque avesse un minimo di contatti con l’ambiente politici e/o amministrativo, a Roma, conosceva l’esistenza; e, se gli atti dell’inchiesta datano al 2000 la nascita del sistema, è risaputo che nel 2000 esso esisteva da almeno quattro o cinque anni, e che comunque si trattava solo dell’industrializzazione di un modo di fare che risaliva ben più addietro.

L’inchiesta “Mondo di mezzo” riguarda solo una piccola parte delle attività del Comune di Roma e delle società controllate e partecipate; e poiché è ben risaputo che le attività delle varie forme di malavita riguardano, praticamente senza eccezioni, tutti i settori dell’attività comunale, ci si sarebbe aspettati che l’Autorità giudiziaria proseguisse nelle indagini e ne comunicasse ulteriori risultati. Invece, nulla. Non un nome, non una circostanza, non un numero. E neanche un indagato.

Ma la Procura di Roma è soddisfatta di quello che ha trovato? E ritiene di aver esaurito le indagini? Ha, per caso, indagato sulle forniture di beni e servizi acquistate dall’ACEA? E sul sistema di autorizzazioni, licenze e forniture che fa capo agli Assessorati alla Rigenerazione Urbana, all’Ambiente, alle Attività produttive e ai Lavori Pubblici, in particolare, ma anche a tutti gli altri? E non si tratta poi neanche di scavare a fondo nei rispettivi uffici: sarebbe sufficiente annusare l’aria per trovare tracce consistenti di corruzione e di malaffare.

Neanche a dire che a Roma ci sia una Boccassini che perde tempo, impegnando risorse e spendendo soldi dietro a imputazioni inventate e ad indagati tanto famosi quanto innocenti: quindi ci saremmo attesi legittimamente che, dopo oltre tre mesi dalle notizie sul “Mondo di mezzo”, altre ne fossero uscite su un fronte più ampio. Se ci sono indagini in corso e se ne attende l’esito, tutto bene; ma se così non è, se sul fronte della corruzione del Comune non ci sono attività in corso, viene da chiederci se non si stia incorrendo in un vero e proprio reato, quello di omissione di atti d’ufficio: ipotesi accusatoria – per quanto mi risulta – mai finora applicata nei confronti di esponenti dell’ordine giudiziario, ma che credo ben potrebbe essere attivata qualora si trovasse un magistrato abbastanza coraggioso da agire nei confronti dei suoi colleghi.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...